domenica 12 luglio 2009

La festa de lu dimane


Bonasera cari amice tutte quande cristiane
che ve vojo raccundare de la festa de lu dimane
ca dimane è Sant’Antonio lu nemice de lu Dimonio!
Li parent’ ‘e Sant’Antonio una moglie gli vogliono dare
ma lui nun ne vuol sapere
nel diserto si fa mandare
pe’ ‘nn ave’ la siccatura de 'ngannà ‘na criatura.

Sant’Antonio a lu disertu
si faceva la permanente
Satanass’ pe dispietto
je freghette la corrente
Sant’Antonio non s’impiccia
cu ‘lle dita se l’arriccia.

Sant’Antonio a lu disertu s’ cuciva li pantalune
Satanass’ pe’ dispietto je freghette li buttune
Sant’Antonio se ne frega cu lu spago se li lega.

(Canzone tradizionale abruzzese, XX secolo)

Pregheruma Sant'Antoni
prutetùr dj matrimoni

oh, c'u m'manda 'n bel ùmein,

oh tenderendendendein!

Co m' lo manda ricco e bello,

che senssa sòld lu son già me,

oh tenderendendendè!


Co m'lo manda bello e forte,

e ch'a j piasa fé l'amur,

oh tenderendendendur!

(Strambotti della provincia di Alessandria, XVIII secolo)

Si accompagna ad un maialino, come faceva George Clooney qualche anno fa. Ha la barba lunga e bianca conme Gandalf e il mago Merlino, e sa esercitare le arti magiche al pari di loro. Da giovane preferì fuggire nel deserto piuttosto che sposarsi. Il diavolo gli faceva trovare delle gran fighe sotto il letto pensando di farlo rinsavire, ma evidentemente non sapeva di aver a che fare con uno che si faceva la permanente e che che coltivava ambizioni da stilista.
Non so in virtù di quale legge del contrappasso, una volta salito alla gloria degli altari divenne protettore di tutti coloro che cercano di sposarsi, ma forse soltanto perché Antonio fa rima con matrimonio. Se invocato fa guarire dall'ergotismo e dall'Erpes Zoster.
Quando gli Esprit Folèt ci fanno dannare nascondendoci gli oggetti di casa, basta recitare la seguente formuletta: "Sant'Antòne benedì, feme trouvé lo c'ha j'eu perdì"; il simpatico vecchietto ce li farà ritrovare immantinente, e castigherà i piccoli mascalzoni invisibili.
Insomma, tutto ciò per dire che qui nel Mondo di Mezzo ( chi non ci crede che sia il Mondo di Mezzo deve solo armarsi di metro, e misurare) oggi e domani è la non-festa di Sant'Antonio.
Prima di tornare ai non-bagordi, ne approfitto per fare gli auguri di non-onomastico a questo Antonio che mi è caro.
Vota Antonio Vota Antonio Vota Antonio!

(Non sono impazzito. Cioè, non più del solito. Spiegherò tutto, Signori della Corte!)

1 commento:

marcoboccaccio ha detto...

questa del "protettore di tutti coloro che cercano di sposarsi" non la sapevo. sapevo invece quest'altra: san pasquale baylonne/protettore delle donne/presto fatemi sposare/o glorioso san pasquale". ma l'argomento, immagino, sarà quasi infinito!