sabato 11 luglio 2009

Nostalgia canaglia


E' biondino, è carino, ha gli occhi color lago di montagna, è buono, è gentile e scrive da dio: no, non posso spezzargli le braccine come lì per lì mi ero proposto, non ce la farei mai. Anche perché non è colpa sua se con un'innocua ed inconsapevole citazione mi ha provocato un terrificante tsunami di nostalgia e di emozioni: sono proprio io che son fatto male. Era il 1986: il modo di vestirsi era quanto meno imbarazzante, Bettino Craxi era considerato un grandissimo statista, Silvio Berlusconi era solo il proprietario di tre televisioni private che aveva appena acquistato il Milan, e la vita era dolce e sapeva di gelato alla fragola. Era il 1986: Giuni Russo era bellissima , dardeggiante ed altera come Atena Parthenos anche quando cantava canzonette balneari e tormentoni estivi. Io la adoravo proprio come si adora una divinità, e "Alghero" era l'inno a Lei consacrato.
Mia madre non lo deve sapere,
non lo deve sapere,
non lo deve sapere...

13 commenti:

lavecchiaMarple ha detto...

per la precisione, che oggi mi va di fare la simpatica specie con chi mi minaccia di tortura: quella dardeggiante era Artemis, mica Athena.
Gnurànt!

Edgar ha detto...

Lupo, troppo sole Le ha causato gravi allucinazioni.

Gan ha detto...

Madamin, io mi riferivo proprio alla Parthenos, il cui simulacro colossale era dardeggiante in quanto coperto d'oro, e che con la mia amatissima Giuni aveva altre cose in comune. Artemis era dardeggiante perchè scagliava dardi: bella forza, a dardeggiare così sono capace anch'io!

Gan ha detto...

Occhi-a-laghetto, non peggiori la Sua situazione, che potrei recedere dai miei propositi di magnanimità.

EagleIt ha detto...

ok lo ammetto: non c'ho capito una benemerita mazza!

F.

Gan ha detto...

@ Fabio: se non sei un adepto del culto di Giuni Parthenos, abbi pazienza, ma non puoi capirci niente. Al massimo puoi ascoltare "Alghero", poi portare Valerio a Caracalla e sputargli in un occhio.

Asa_Ashel ha detto...

Con quegli zigomi alti che le davano un'aria altera e i capelli tagliati con l'accetta e le giacche con le spalline che arrivavano alle orecchie...altra epoca.
A noi sembra l'altro giorno, ma mi è già capitato di avere a che fare con "piccoli gay che crescono" completamente all'oscuro del portento vocale della signora in questione.
Quindi lei, che è stato proprio un protagonista di allora, veda di non dimenticare, che ogni tanto è bene che qualcuno ricordi ai vari fans delle smutandate canore odierne quali divine ci sono state prima.

marcoboccaccio ha detto...

la grande giuni è stata una scoperta recente. non che non la conoscessi (e che semo froce a fa' sennò?) ma non così a fondo; anche se alghero fu una delle colonne sonore (e portanti) di tanti anni fa. grande giuni!
(p.s. - la parola di controllo è "inermie": vorrà dire qualcosa?)

Beniamino ha detto...

Io non saprei da dove cominciare...Giuni non si tocca...ricordo ancora le nostre lacrime e il nostro improvviso senso di vuoto e smarrimento appena appresa la notiza. Che ingiustizia.

La gente pensa che lei sia solo un'estate al mare e alghero...una piccola, insignificante e passeggera cantante estiva degli anni '80, un pò come Valeria Rossi insomma...invece io non riesco a mandare via dalle mie orecchie Goog good bye, la sposa, moro perchè non moro, il carmelo di Echt, il sole di Austerlitz, oltre il muro, sakura, la sua figura, adrenalina, una vipera sarò, moriroò d'amore e tanto tanto tanto altro...

Che dire, consiglio al mondo intero di scaricare tutto lo scaricabile su di lei. Davvero un'estasi continua. E una giusta causa.

Gan ha detto...

@ Asa-Ashel, Marcoboccaccio & Beniamino: grazie e tutti e tre: è bellissimo sapere che condividete con me questa fetta non trascurabile di emozioni!

marcoboccaccio ha detto...

@ beniamino... scaricare? scusa se parlo da bacucco, ma la musica si compra, e non perché sia una merce, ma perché chi l'ha fatta deve pur campare. a meno che non si istituiscano i vitalizi per gli artisti; ma mi farebbe un po' regime, non vi pare?

Beniamino ha detto...

Beh...uno che ancora non conosce la Giuni magari inizia a scaricare...poi se apprezza il "prodotto" magari se lo compra pure originale, no?

Io per esempio di Mina ho solo dischi originali, dal 1986 ad oggi...con gli altri cantanti ( Caparezza, Amalia Grè, Bjork,Meg, Fibra, Oxa, etc etc...) mi regolo così: prima scarico, ascolto, poi compro ciò che credo meriti di essere comprato...sbaglierò? boh, ma non credo di essere il solo! :-)

marcoboccaccio ha detto...

@ beniamino: beh, se poi compri, ok, bravo. ma so per certo, ahimè, che la maggioranza scarica e poi non compra.