giovedì 8 gennaio 2009

Dite Amici ed entrate




Mi sto convincendo sempre di più che il famoso e famigerato Facebook sia assimilabile alla carta igienica profumata, a Maria De Filippi, al verme solitario, e più in generale a tutte quelle cose senza le quali la vita sul pianeta non cambierebbe d'una virgola, ma che per il solo fatto di esistere una qualche funzione, alla fin fine, riescono misteriosamente a ricoprirla.
Così mi arrovello e mi arrabatto per cercare di capire quella dell' affollato social network: escludendo a priori possa trattarsi di un mero "trova-amici" (naaaaaaa, troppo facile!) mi avventuro fra i suoi oscuri labirinti come la Compagnia dell'Anello nelle miniere di Moria.
Credo che se mai troverò una risposta, essa mi sarà data dai "gruppi" che vi pullulano come parameci negli acquitrini, e che si moltiplicano con uguale, tumultuosa rapidità. Perché se è abbastanza semplice intuire cosa abbia spinto 6.715 persone ad iscriversi a "Scommetto che trovo 50.000 persone che odiano Gigi d'Alessio", o altre 10.223 a " Vogliamo Luciana Littizzetto ministro dell'istruzione", diventa problematico farlo con i 9.800 poveracci che aderiscono a "La cacca fatta nel proprio bagno è sempre la più soddisfacente" o con i 21 disgraziati di "Conosci anche tu una donna con il pomo d' Adamo?". E dunque ritengo che il mistero dell'essenza di Facebook sia nascosto proprio negli oscuri impulsi che possono spingere un individuo quasi sempre adulto, o quanto meno presumibilmente licenziato dalla scuola dell'obbligo, a macchiarsi di simili colpe.
Ma non è tanto di queste avventurose esplorazioni che vorrei parlare, quanto di una scoperta fatta nel corso di esse. Una scoperta divertente ed inquietante al tempo stesso.
Per ridurre le dimensioni ed il peso del pippone, le dedicherò il prossimo post.


16 commenti:

byb ha detto...

sei entrato nel librofaccia e non mi hai ancora aggiunto???
allora non sono tuo amico???????



[in alternativa, nel caso tu sia già tra i miei "amici" nel librofaccia, e non me ne ricordo, chiedo umilmente perdono.]


(che tanto poi le "amicizie" di facebook, insomma... c'è gente che è amica del mondo intero)

Gan ha detto...

Byb, nel facciabuco per ora ci sono entrato con un'identità farlocca, e solo per motivi, diciamo così, di ricerca antropologica. Per il momento gli amici preferisco coltivarli e frequentarli in modi un po' meno aleatori! :-)
(Cmq al tuo profilo ci sono arrivato, eh? Ammazza 'sti gay quanto sono curiosiiii!!!! :P :P)

Asa_Ashel ha detto...

io per quanto presente con un'identità simil-farlocca mi comporto nello stesso modo in cui mi muovo nella vita reale : facendo il prezioso .
4 amici veri e testati , di cui tre gay e una donna (hahaha)di cui due ex e un amico e basta (hahaha), la maggior parte delle volte che arrivano richieste di amicizie o iscrizioni a gruppi rifiuto , il profilo poi è quasi inacessibile a causa delle limitazioni impostate .
Io amo molto il feissbuck .

ribaldo ha detto...

Boh, io ci sono entrato mettendoci nome e cognome senza identità farlocche.
gli "amici" effettivamente me li scelgo io, aderisco a pochissimi gruppi - che servono più che altro a definire la persona che vi aderisce - e mi trovo benissimo.
Certo, è come la piazza del paese, e mi serve veramente a trovare nuove amicizie (poche), o ritrovare persone che non vedo più da tempo con cui ho condiviso qualcosa della mia vita.
I livelli possono essere molto differenti, ma è la persona che sceglie, e non ci vedo nulla di scandaloso o di "grandefratellesco".
certo, si potrebbe continuare ad andare tutti col tram a cavalli, ma oggi è così, questo è il presente (non il futuro!) e io lo uso.

Gan ha detto...

@ Ribaldo: tranquillo, con questo post e quello che seguirà non intendo scagliare anatemi o geremiadi contro Facebook, ma solo parlare di una cosa che ci ho trovato!

Ps: ieri sui bricchi c'era la luna piena, ma nelle vallate il nebbione si tagliava davvero col coltello! ;-)

Poto2002 ha detto...

Io il librofaccia lo aborro....

(interesserà a qualcuno questa news?)

Edgar ha detto...

...sono curioso di sapere dove intendi andare a parare, poi magari mi esprimo nel merito...

Joshua ha detto...

Dai Gan ora sono curioso di sapere che ci vuoi dire!

Antonio ha detto...

Non mi sono iscritto a facebook per una serie di motivazioni
1) ODIO LE SCHEDATURE... TRISTISSIMO...
2) SE L'INTENTO è QUELLO DI RITROVARE AMICI DI VECCHIA DATA: BEH, SE NELLA MIA VITA NON CI SONO PIù UNA MOTIVAZIONE CI SARà NO? OVVIO, NON MI INTERESSAVA PIù AVERLI COME AMICI E NON MI INTERESSEREBBE AVERLI ORA.
3) SONO FIDANZATO... SE MI RICONTATTA L'EX... UFF... CHE SCOCCIATURA
4) A COSA SERVE SE HO IL MYSPACE DOVE ALMENO, Lì, OGNUNO PARLA DI QUELLO CHE FA E NON DI QUELLO CHE è

byb ha detto...

mi sono iscritto a facebook, non ricordo perché, mi sono iscritto tantissimo tempo fa, molto prima che lo scoprisse la massa.

Poto2002 ha detto...

Byb è un trendsetter! :-)

byb ha detto...

vero vero

a me le cose piaciono prima che agli altri, poi mi danno noia, le metto da parte. poi quando finalmente le butto, il giorno dopo tutti le vogliono, comprano, mettono.

così io sembro sempre fuori moda.

ribaldo ha detto...

@Anto':
1)sono io che decido che cosa metterci di "schedatura", ed è un'ottima occasione per fare un piccolo punto con se stessi...e poi si può sempre cambiare!
2)c'è gente che ha amici sparsi in tutto il mondo, amici veri, e questa è un'occasione...
(cfr. il post di Totentanz al riguardo)
3)sorvoliamo...
4)non vedo tanto la differenza...

Joshua ha detto...

Io sono iscritto, ho cambiato 5 città in 20 anni quindi è un ottimo modo per poter restare in contatto con gli amici, e poi se mi contattasse un ex chisenefrega posso non accettarlo :P

Omoeros ha detto...

Facebook è un ottimo servizio secondo me, esattamente come internet facendo un discorso più in generale. E' utile per tenere vive delle amicizie, trovarne altre ed è comodo anche per lavoro, ma chiaramente può essere una lama a doppio taglio perchè è una finestra aperta sulla propria privacy e sempre più spesso si usa come scaccia-noia appunto inventando gruppi inutili come quelli da te citati.

Rosa ha detto...

Ma nooo...
Io attendevo con ansia il pippone
e la tua comparsa sul libro facciale per addarti di corsa :D
Un mio amico a proposito disse "Facebook: 10 anni per dimenticare una persona, 5 secondi per ritrovartela fra i c...."

IO lo trovo carino comunque...