domenica 30 novembre 2008

Amors de terra londanha


Se il rivolo della fontana
si schiara siccome far suole
e la rosa nel bosco é sovrana
e già l'usignolo sul ramo
canzon variata fa e piana
e leviga il canto e l'affina
è giusto se il mio l'accompagna.

Amore di terra lontana
per te tutto il cuore mi duole,
nè posso trovar medicina,
se non nel suono del tuo nome,
al male di non averti con me
tra i fiori oppur sotto cortina
mio sospirato compagno.

Poichè non ne ho mai l'occasione
non c'è da stupirsi se brucio;
gentile al par d'esso cristiano
nessuno mai visse, perchè Dio non vuole,
nè visse giudeo o saracino;
si nutre di manna divina
chi un po' del suo amore guadagna.

Il mio cuore continua a bramare
colui che amore più chiamo;
e credo che il volerlo mi inganna,
perché il desiderio me lo allontana,
punge più delle spine questo dolore:
ma ogni volta l'amor lo risana:
dunque nessuno pianga per me.
 Quando lo penso, allora lo bacio e l'abbraccio,
ma poi torno e mi rigiro: mi esaspera e m'abbatte
che il fiore non dia frutto.
La gioia che è tormento abbatte la mia fierezza.

Jauffré Rudel

Dei trovatori provenzali si è spesso irrisa la capacità di cacciarsi nei più inverosimili pasticci sentimentali. Molti, anzi, malignano che la struggente fedeltà ad amori bislacchi e lontani fosse il comodo pretesto per concedersi avventure molto più a portata di mano e molto meno impegnative; per la serie: "Aspettando i comodacci del partner giusto, mi diverto con quelli sbagliati". Però tutti quelli che hanno vissuto storie apparentemente impossibili a causa della distanza ( non importa se materiale o logistica o mentale), tutti quelli che hanno covato e coltivato un "amors de terra londanha", sanno bene quanto può bruciare ed insieme gratificare. Come Jauffré Rudel sanno bene che è amore potente e vero al pari degli altri. Un amore coi fiocchi, da non disprezzare nè irridere.

(Jauffré mi perdonerà se nel tradurre il suo brano ho usato qualche licenza, soprattutto nel genere del destinatario della canzone; ma sono sicuro lui sappia che "al cor gentil rempaira sempre amore").

6 commenti:

Anonimo ha detto...

"Ti cerco nell'aria , nel sole , nel buio . Ti cerco dappertutto ma non riesco a trovarti .
[...]e aspetto una tua lettera , un segnale di vita . Qualcosa che mi dica che mi ricordi , che mi pensi ".
( tratto da "Per Amore" , di Edgarda Ferri )

So che tu capirai .

Antonio ha detto...

L'amor cortese.... ma che gran romanticismo che tira da queste parti... sembra primavera eppure...

Carlo ha detto...

le storie impossibili non esistono. Le distanze, fisiche o mentali, possono renderle difficili, ma mai impossibili.

Rosa ha detto...

Ho richiamato questo tuo bellissimo post in uno dei miei...
Spero non ti dispiaccia...
Smack

Anonimo ha detto...

ӏ lіke the vаluаblе info you supplу for
your aгtiсlеs. І will bookmaгk your blog and takе a look
at once mοre here frequently. I'm reasonably sure I'll be іnformed
lοts of neω stuff proрer here!
Good luck for the fοllowing!

Here is my weblog: please click the next document

Anonimo ha detto...

Amazing blog! Is your theme custom maԁe оr diԁ yοu ԁoωnload it from somewhere?
A design liκe youгѕ ωith a few simрle
adjustements ωould really make my blog shine.
Plеasе let me κnow where you got уour ԁеsign.

Μany thanks

Feel fгee to visit my website: silkn sensepil reviews