domenica 15 febbraio 2009

Elio contro il logorio della vita moderna


Contro il logorio della vita moderna, quando anche un'autobotte di Cynar non basta più, l'unica soluzione è potersi fare una bella risata. "Perché il ridere soprattutto è cosa umana", come diceva Rabelais, e perché com'è noto sarà una risata a seppellirli. Prendi Povia e la canzone che canterà all'imminente Festival di Sanremo; prendi le infinite polemiche ora surreali ora becere che l' hanno accompagnato in queste settimane; prendi i fiumi di inchiostro (certamente degni di miglior causa) tracimati un po' ovunque esclusivamente per lui; prendi le infinite risse verbali e virtuali che come al solito si sono scatenate tra chi lo considera un emblema della libertà d'espressione e fra chi lo vorrebbe a cavallo di una trave ben irrorato di pece e cosparso di piume.
Manco con il Cynar se ne poteva venire a capo. Ma per fortuna Elio e le Storie tese hanno provveduto a dirimere la questione tranciando il nodo gordiano di "Luca era gay" con la sola arma che avesse un senso: lo sberleffo. Uno sberleffo in forma di canzone, assolutamente da vedere per la mimica spassosa, e da gustare per la musichetta trascinante tra il goliardico ed il popolaresco. Anche se non partecipano, per me il Festival lo hanno vinto loro. E pensando a quanto mi sono fatto il sangue cattivo per causa di Povia, di Luca e di chi ce l'ha mannati , adesso canticchio le strofette di Elio per motivi terapeutici: il riso fa buon sangue!

Trascrivo il testo di "Povia canta Luca era gay"

Ho cantato una canzone per i bimbi del Darfour
guadagnando tanti soldi con il disco e con il tour.
Ma gliene ho dati solo un po'
perché ho avuto problemi di liquidità
e così...e così...e così...
ce li ho quasi tutti qui!
Poi ho scritto una canzone sul piccione viaggiator
gli ho affidato un messaggino per i bimbi del Darfor
ma forse non si capirà, perché scrivo con difficoltà
tanto io 'sti soldi non li ho più
non ditelo a Youssou N'Dour!
Gay-ho! Gay-ho! Gay-ho!
Gay-ho, gay-ho, e Luca vuol cambiar!
Gay-ho, gay-ho, la donna vuol provar!
Gay-ho, oh oh oh non lo sapete che Luca era gay e forse anche il piccione;
era un nome inventato ma adesso si è sposato
ritrovando la serenità!
Po-po-povero gay, po-po-po-povero gay, po-po-po-pero po-ro-po-povia era gay
Oh guarda, 500 lire per terra! ( scenetta a novanta gradi, ndr) OH NOOOO!
Perché Luca era gay, ma ora è guarito!

12 commenti:

Joshua ha detto...

Simpatica :)

Omoeros ha detto...

Un piccolo pezzo di teatro. :)

Edgar ha detto...

No dico, ti rendi conto che l'abbiamo postata contemporaneamente...!?

Poto ha detto...

Deliziosa!!

Antonio ha detto...

Povia chi? Chi è? Non è una citta della Polonia vicino Varsavia?

Io combatto Povia così, credendolo una cittadina polacca sperduta.

Angelo ha detto...

Poh!Via!
Povia? Chi era costui?

Gan ha detto...

@ Josh: vero? Io continuo a cantarla mentre lavoro, e appena avrò tempo la insegnerò ai nipotini.

@ Omoeros: il vero coup de théatre e quando Elio si china a raccattare le 500 lire, e quatto quatto arriva quell'altro a fare i suoi comodi. Nell'esclamazione "Oh nooo!" che ne segue c'è il rammarico di una "guarigione" andata in fumo.

@ Edgar: dato che non è la prima volta, direi che si tratta di telepatia conclamata!

@ Poto: aggettivo azzeccatissimo.
Di questi tempi una canzoncina così è come un latte di mandorle ben freddo nella canicola di fine Luglio.

@ Antonio: ottimo sberleffo anche il tuo! Se Povia fosse una città sarebbe senza dubbio in Polonia, e si chiamerebbe Powiecz in lingua originale.

Gan ha detto...

cmq ho letto su Gaynews il testo completo della canzone. Peggio di quanto temessi. Scomoda pure Freud per dire che l'omosessualità non è "naturale". Ma è ingarbugliatissimo, contorto, arzigogolato anche per il rap che userà per cantarlo.
Ha ragione Elio quando gli fa dire: "Scrivo con difficoltà".

Angelo ha detto...

QUESTA E' LA MIA RISPOSTA:
Matteo era etero
Cavolo se lo era
Valeria Marini era il suo idolo.
Poi vide Stricia la notizia
Le Veline
Iacchetti lo spiritoso all'alzhaimer
Le sparate da vecchio satiro di Greggio
Matteo era etero
Poi vide Forum
Vide pettegole che blateravano all'infonito
La conduttrice che le incoraggiava
Matteo era etero
Poi vide una replica di Colpo Grosso
Amanda Knox in copertina su Magazine
Vanna marchi e figlia fare gestacci
Matteo era etero.
La TV l'ha curato.
Ora Matteo è gay
e non capisce perchè hanno censurato Brockeback Mountain
"io ho visto cose
che voi gay non potreste immaginarvi"
Ha convertito due suoi amici
Ha venduto la TV
Ora sono felici

Gan ha detto...

GRANDE ANGELO! :D

Joshua ha detto...

Ho letto il testo integrale.
Io non sarò un'italianista puro, ma trovo che sia scritto in un italiano traballante e non credo che sia possibile che quelle parole siano supportate da una metrica musicale adatta...
Ovviamente sul contenuto preferisco non tornar più perchè è imbarazzante!

Domani lo sentiremo, anche se ne avrei fatto volentieri a meno!

Angelo ha detto...

Grazie,Gan. Comunque Povia dovrebbe ringraziare l'Arcigay. Gli ha fatto una tale cagnara intorno da trasfgormare una nullità in un caso nazionale, o quasi.E se non ci fossero stati ben altri problemi di cui parlare, Mentana gli avrebbe dedicato un Matrix.