martedì 8 dicembre 2009

Auguri, Marco!

Un amico mi ha fatto osservare che ultimamente questo blog, a furia di auguri di compleanno, sta somigliando sempre più ad una di quelle radio private specializzate in dediche. "Da Chevin a Gessica...con tanto-tanto amoreeeee!" : una roba del genere, insomma. Ok, ma non è mica colpa mia se persone importanti della mia vita e della mia storia festeggiano il genetliaco tutti insieme! E se, soprattutto, ne ho avuto modo di ricordamene le date, visto che ho una pessima memoria per gli anniversari. E oggi gli anni li compie Marco, il mio Marco: uno che nella mia vita c'è entrato in punta di piedi, con la delicatezza e l'eleganza di un gentiluomo d'altri tempi. Uno che è una persona adorabile, di straordinaria cultura e profondità e, insieme, di irresistibile simpatia, di disarmante candore, di entusiasmante trasparenza e pulizia. Uno della mia generazione, che condivide con me un bagaglio di ricordi, di memorie , di esperienze , di vittorie e di sconfitte sufficienti a renderci come fratelli. E, soprattutto, uno che sopporta le mie mattane, e riesce a sostenermi in questa stagione melmosa e disperata, e lo fa con ammirevole costanza ed eroica abnegazione.
Questa sera festeggia a casa: una cena con il suo compagno e con i suoi amici più scelti. Se lo può permettere, visto che è un cuoco eccellente e raffinato. Ebbene, mi ha fatto sapere ieri che preparerà una ricetta che gli mandai tempo fa, "... così sarà un po' come se ci fossi anche tu". No, per dire...
A Marco voglio bene davvero: un bene dell'anima. E assieme agli auguri gli faccio questo regalino: un filmato che trovo delizioso fino alla commozione, che secondo me lo rispecchia molto, e che spero gradirà.


5 commenti:

winckelmann ha detto...

E non dimenticarti che sa dirti tutte le province d'Italia in ordine alfabetico, gli affluenti del Po di destra e sinistra dalla sorgente alla foce e viceversa, la capitale del Bhutan e quella dell'Anatolia inferiore. E naturalmente tutte e targhe del parco autobus di Roma.

Edgar ha detto...

eh, ma chi è nato sotto il segno del sagittario è per natura una persona speciale, che si eleva sopra la media, che non può passare inosservata... è noto che il sagittario è il migior amico dell'essere umano: i comuni mortali dovrebbero sempre ricordarsi la sera di elevare una preghiera ai loro sagittari protettori... e ringraziare il Supremo per aver mandato loro un sagittario ad illuminare il cammino...

A proposito: auguri sinceri a MarcoBoh

marcoboh ha detto...

ecco... il disarmante candore è diventato emozionato rossore... grazie, che altre parole potrei usare che possano essere pari alle tue?

SkraM ha detto...

auguri ad un altro mio omonimo allora :)

Poto ha detto...

Lodi Lodi Lodi
o meglio:
Auguri Auguri Auguri