giovedì 10 dicembre 2009

Che coss'è l'amor ( fate i bravi)




Domattina si parte, di nuovo. Starò via qualche giorno, vado a trovare Carlo Martello, e se avrò tempo, a visitare una signora grossa e molto attraente malgrado l'età. Parto, e non ne ho voglia: ma mi tocca, anche se so già che mi sentirò come il famoso binario della canzone omonima.
Nel frattempo fate i bravi, mi raccomando.
Non comprate altre calzature.
Fate attenzione alle ciaspole, alle ciospe ed alla neve, che è fredda.
Non bevete troppo té, che poi mi diventate nervosi.
Difendetevi dalla suina, ma buttatevi sui suini d'ogni tipo.
Non date da bere al vostro fidanzato dopo mezzanotte. Mai, capito? E fate attenzione che non gliene dia qualcun altro.
Raccogliete i cachi, che è ora.
Arriva il burian: occhio a coprirvi.
Non date confidenza agli sconosciuti. Ma se gli sconosciuti volessero dare confidenza a voi, beh, fateci un pensierino.
Insomma, non fatemi stare in pensiero. E se vi avanza del tempo rivolgete un pensierino affettuoso anche a me, che poi lo ricambio, siatene certi.
Dovendomi sobbarcare quasi un paio di migliaia di chilometri, avrò tempo per riflettere sull'amore e su altre tragedie.


Ahi, permette signorina
sono il re della cantina
vampiro nella vigna
sottrattor nella cucina
son monarca e son boemio
se questa è la miseria
mi ci tuffo
con dignità da rey.

10 commenti:

lavecchiaMarple ha detto...

Ma davvero Carlo Martello stava così lontano?
Vabbè, buon viaggio, la penseremo ma non so se seguirò tutti i suoi consigli; anzi vorrei cogliere l'occasione per invitare gli sconosciuti, meglio se suini, anche se con le ciaspole e pure dopo la mezzanotte, a farsi avanti. Una vecchia ciospa vi sta aspettando.

Gan ha detto...

Miss Marple, ma non sono consigli, sono raccomandazioni!
Che di voi giovani scavezzacolli mi fido mica tanto! :-)

Edgar ha detto...

Ciao ciao, io sto per piangere
Ciao ciao, il treno va e grido
ciao ciao, non ti scordare di me...!

marcoboh ha detto...

allora, saluti a carlo martello (è un po' che non lo vedo) e alla signora grossa. e stai attento pure te, che quelle cose le trovi pure lì: ormai, tutto il mondo è paese, signora mia!
(che poi a me 'sta storia del binario non mi è mai quadrata: lo dice il nome stesso, bi-nario: ossia che sono in due uniti in uno. come allegoria della solitudine la trovo del tutto fuori luogo. caso mai, monorotaia triste e solitaia - o il coso di padova, la signora marple m'intende).

Poto ha detto...

E le raccomandazioni a te?

Se sulla strada troverai donne che fanno l'autostop, caricarle solo se si chiamano, in ordine d'importanza: 1. Mirianaaaa 2. Teresaaaa 3. Lauraaaa
Le altre che continuino la loro passeggiata.

Se alcuni cani dovessero infastidirti, usa sempre il perentorio "Cane! Ritirati!"

Di notte non entrare nelle camere altrui cercando di sgamare i poveretti ingari che sbausciano sul cuscino

Altro da dire?!
No, ma sappi che i nostri pensieri saranno con te nel "passaggio" oltralpe...
Buon viaggio!
E divertiti, almeno un po' dato che "tu te ne vai all'estero per divertirti"... ;-)

Rosa ha detto...

Si appoggi pure volentieri,
fino all'alba livida di bruma che c'asciuga e ci consuma...

:*

Gios ha detto...

Buon viaggio ;)

luce ha detto...

Buon viaggio, ma non pensare all'amore, fallo l'amore.

Come? Beh pensando positivo, pensando che stai bene, che il viaggio è bello perchè si ritorna da chi si vuole bene che ti aspetta,anche virtualmente, che uno come te è uno da amare, visto che sar voler bene agli altri, che hai un bel sorriso( come lo so?Perchè le tue parole sorridono)e perchè....beh un perchè per fare l'amore c'è sempre, o no?lol
Un abbraccio cordialissimo caro nuovo amico.
A presto

Felipegonzales ha detto...

buon viaggio.
gran poeta Vinicio!

Quadraretto View ha detto...

ciao amico bloggarolo