mercoledì 18 giugno 2008

Stringiamoci a corte!



Ogni volta che cantano l'inno è la stessa storia: quando berciano "Stringiamoci a corte" lì per lì mi viene la ridarella , poi penso che si, con alcuni di loro mi stringerei tanto tanto volentieri. Non solo a corte, ma anche , che so, in un prato, o su una pelliccia d'orso, o su un'utilitaria. Però giuro che approfitterei del gradevole momento d'intimità per spiegare la differenza fra lo stringersi a corte e lo stringersi a COORTE. Prima di passare ad altro, così mi leverei il pensiero.

8 commenti:

ribaldo ha detto...

grande GAN!!!
...ma ammetterai che "stringiamci"
suona più polacco o serbocroato che italiano!

Gan ha detto...

"....Sve nabolje strin giamcj na korte rodjen nagora..."

non suona nemmeno male, a parte la traduzione!

Rib, come va lo studio?

ribaldo ha detto...

adesso ti dico una frase delle nostre parti che ci dice quanto l'Italia possa essere bella e varia: "Sciopa ti k't fase s'giai kun kula facia 'd balengu!" ...anche questo sembra slavo...ed è piemontese!!
Lo studio va male, caro Gan,non pox dare l'esame perchè ho troppo lavoro...sigh.
Ma rimedierò il 17 luglio con Storia della filosofia dell'illuminismo...speriamo!

ribaldo ha detto...

Il dizionario Filosofico di Voltaire: Slurp!

ribaldo ha detto...

Scusa: per amore di precisione: "sciopa" si pronuncia S'ciopa con la 's'sorda...

Gan ha detto...

@ Rib: più che slavo sembra rumeno!
Ma ci sono avvezzo, con poche varianti dettate da qualche decina di chilometri è l'idioma che parlo io.
Mi permetti un piccolo appunto?
Si dovrebbe scrivere s-ciòpa, nella grafia ufficiale della nostra lingua.

Sorella Jean Claude ha detto...

Abbiamo winto (con la w).
Mò tocca alla Spagna.
Damoce sotto!!!

ribaldo ha detto...

Ohibò! Volevo fare il brillantone...e trovo un piemontese! Ti saluto ancora più caramente e sempre contento di essere qui e di trovare (qui e altrove nei blog dei tuoi amici) dei tesori di intelligenza,affetti,serietà,equilibrio...Beh, basta così che ti monti la testa!